OMAGGIO E RICORDO DEL PROF. GIOVANNI DI GIANNATALE

NEL PRIMO ANNIVERSARIO DELLA SCOMPARSA 

8 maggio 2016 – 8 maggio 2017

Un anno fa, l’8 maggio 2016, veniva prematuramente a mancare al termine di una malattia fulminante, all’età di soli 63 anni, il Professor Giovanni Di Giannatale.

Mirko De Berardinis e Mario Ferzetti ne ricordano la figura di docente, storico e giornalista che ha "raccontato" Teramo in numerosi libri e articoli. "Nel primo anniversario della sua improvvisa scomparsa, ricordiamo con affetto e commozioneil nostro “caro amico” Gianni. Per l’occasione, nella giornata di ieri, abbiamo voluto rendere omaggio alla sua memoria, recandoci in visita presso il Cimitero di Cavuccio a Teramo, dove riposano le sue spoglie. In eterna amicizia, abbiamo portato sulla sua tomba dei fiori bianco-rossi, i colori della sua amata Città, la nostra Teramo".

Giovanni Di Giannatale, laureato in Lettere (1975) e in Filosofia (1982) con il massimo dei voti e la lode nell’Università “La Sapienza” di Roma, è stato per più di vent’anni (1995-2016) il Dirigente Scolastico del Polo Liceale “Giannina Milli” di Teramo.  Storico, saggista e giornalista, ha realizzato una vasta produzione storico-critica. Socio della Deputazione abruzzese di storia patria, ha ricevuto tre premi nazionali della cultura dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (1973, 1983, 2003) ed una menzione dell’Accademia Nazionale dei Lincei (Classe di Scienze Morali) per “il particolare impegno scientifico”. Autore di moltissimi libri di storia e cultura locale, ha dedicato studi e ricerche alla figura di “San Gabriele dell’Addolorata”, ai Padri Passionisti, a numerosi protagonisti e vicende della Diocesi teramana e della Resistenza. Ha pubblicato anche vari studi sul pensiero etico-politico di Dante su riviste specializzate e numerosi saggi e libri sull’istruzione pubblica e privata, sia laica che ecclesiastica, tra Ottocento e Novecento, in Provincia di Teramo. Di Giannatale è stato anche Collaboratore attivo di quotidiani e giornali locali e  riviste sia culturali che di diritto scolastico (trimestrale “Teramo Nostra”, Nuova Secondaria, Scuola e Amministrazione).