LA DESTRA SI RI-UNISCE SOTTO LO STESSO SIMBOLO

Dopo la diaspora la riconciliazione? Almeno in parte si. In vista delle elezioni amministrative e regionali Fratelli d’Italia e Destra sociale sono pronti a unificare gli sforzi “per rilanciare una proposta politica che sia identitaria, sociale e nel solco della nostra tradizione e vocazione nazionale".  E lo faranno sotto lo stesso simbolo, quello che il partito della Meloni ottenne di poter usare, dalla Fondazione Alleanza Nazionale. Infatti alcuni candidati della Destra sociale, il gruppo che si è riorganizzato con Luca Romagnoli dopo l'uscita dalla Fiamma tricolore, faranno parte degli schieramenti proposti.

Lo spiega, nel sito della formazione, lo  stesso Romagnoli:  " con il proposito di unire interpretare e salvaguardare il patrimonio ideale e progettuale della nostra comunità e di contribuire in qualche modo a un’evoluzione culturale e 'caratteriale' di parte del nostro mondo, fermo restando gli intenti di "servire l’Italia”.

L'idea di "progettare il futuro, mantenendo le radici" piace sia a Fratelli d’Italia che alla Destra sociale di Luca Romagnoli che dichiara: “Oggi Fratelli d’Italia, e Giorgia Meloni che ben rappresenta una comunità politica con la quale abbiamo varie e tante sintonie, costituiscono la migliore speranza per ritrovare voglia di impegno politico e sociale", da portare avanti in "un unico partito" in cui si possano condividere progetti utili e "sentiti".