Messaggi Ticker

A OFFIDA LA SECONDA SELEZIONE DI AREA SANREMO TOUR PER GIOVANI TALENTI

Il 5 maggio la seconda selezione a Offida di Area Sanremo Tour, il grande evento a livello Nazionale per le selezioni sanremesi

Ben 28 sono stati i concorrenti provenienti da Marche ed Abruzzo che hanno preso parte alla 1° selezione regionale, e in questo caso anche nazionale,  di Area Sanremo in Tour, svoltosi all’Hotel Parco dei Tigli di Folignano il 21 aprile 

L’evento musicale organizzato da Oriana Simonetti della Oriana Grandi Eventi, Responsabile Territoriale per l’Area Sanremo in tour, insieme all’ Anteros Produzioni e Orchestra Sinfonica di Sanremo,  è stato presentato da Luca Vagnoni  e rappresenta il pass per tentare di conquistare l’accesso al Festival di Sanremo 2019.

Accedono alla finale regionale il giorno 21 aprile per Marche Abruzzo: Valentina Agostinelli,con  la canzone “Ti voglio bene” Gaia Zappone con Love of my life dei Queen, Marilisa De Iulis e Andrea Ottavini in arte Keys, con il suo inedito dal titolo “In quel tempo”, tutti di Ascoli Piceno, Noemi Borregine di Centobuchi, apprezzata per la sua interpretazione de “Il terzo fuochista” di Tosca, Luca Delli Carri di San Benedetto del Tronto, Aurora Carboni di Offida, Emanuele Illuminati di Grottammare, Francesca Pallottini di Grottazzolina, Tilde Rossi di Montegiorgio, Alessandro Rubio di Tolentino, Federica Russo di Civitanova Marche, Sharin Torre di Fermo, cche ha portato sul palco un suo brano inedito “E tutto cambia”, Alessia Toccaceli di Pagliare del Tronto, Mirko Sagripanti di Belmonte Piceno.oltre a  Leonardo Corradetti di Piane di Morro, con il suo brano “Sovrappensiero” nella versione nu metal, Ludovica Galliani, con “Dimmi come” di Alexia, Ester Palazzese di Martinsicuro,con “Minuetto”  e Marika Nespeca di Sant’Egidio alla Vibrata. 

Prossimo appuntamento il 5 maggio, al Teatro Serpente Aureo di Offida AP.

Tanti talenti si stanno preparando per questo appuntamento importante,con ingresso libero dalle ore 21,la responsabile Oriana Simonetti Agenzia di moda e spettacolo “Oriana grandi eventi”sta’organizzando al meglio l’evento.

Un ringraziamento particolare all’amministrazione comunale di Offida che ha fatto si che questo evento approdasse ad Offida,grazie al Sindaco Valerio Lucciarrini e vice sindaco Isabella Bosano.

La giuria super scelta formata da Nazzareno NazziconiAnterosproduzioni,Maurizio Alessandrini docente Moda e spettacolo,Fabio Rossi per radiostudioerre.it, Gabriele Listrani Cantante professionle conosciuto a livello mondiale,Domenico Laurenzi La citta’stampa,ParideTravagliniWebstampa,NicolaSavini corriere adriatico stampa

 

 

 

Per chi fosse interessato Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. </a>,</p>"</a></p>"</a></p>"</a></p>"

CROGNALETO: DA DOMANI REVOCA DELL'ORDINANZA DI DIVIETO DI UTILIZZO POTABILE DELL'ACQUA.

 

Con ordinanza n. 35 del 2 maggio scorso, il sindaco di Crognaleto, dott. Giuseppe D'Alonzo aveva disposto il divieto di uso potabile dell'acqua a seguito della comunicazione della AUSL4 di Teramo (prot. n. 0043344/18) che aveva eseguito dei controlli su campioni prelevati in località Malbove di Cesacastina. A causa di uno smottamento del terreno in quella zona, che aveva coinvolto una condotta del Ruzzo, i campioni presentavano dei parametri non conformi e si è dovuto procedere alla riparazione della condotta  e alla  successiva sanificazione dell'acqua. "ma già da domani si potrà sospendere il divieto e ripristinare l'utilizzo potabile dell'acqua - ha dichiarato il sindaco D'Alonzo - che comunque nella giornata di oggi già ha potuto essere utilizzata per usi igienici anche se non ancora alimentari. l'ordinanza ha coinvolto anche le frazioni di Frattoli, Tottea, Aprati, Nerito, Piano Vomano, Santa Croce, Senarica, Poggio Umbricchio, Vallocchio e Valle Vaccaro

Teramo, 4 maggio 2018

m.c.

 

ACQUA DEL GRAN SASSO: DOPPIO CONTROLLO SULLA QUALITA'

Al via il sistema “Early Warning”: doppio controllo (in tempo reale e senza limiti) e biomonitoraggio sulla qualità dell’acqua del Gran Sasso 

Si chiama “Early Warning” (allarme anticipato, nella traduzione dall’inglese) ed è un sofisticato sistema che misura una serie di parametri (idrocarburi, sostanze volatili, Toc, torbidità, conducibilità, ph, redox, temperatura, eccetera…) garantendo, con la loro elaborazione, il controllo in tempo reale e da remoto della qualità delle acque. Attualmente, lo stanno sperimentando solo pochissimi acquedotti in Italia tra cui quello di Milano. Ruzzo Reti potrà presto fruire di tale sistema dato che il CdA della società, nei giorni scorsi, ha approvato l’acquisto dei servizi e delle forniture necessarie per il potenziamento delle attuali sonde destinate al monitoraggio dell’acqua proveniente dall’invaso del Gran Sasso.span style="font-size: 12.16px;" /> </span></p> <p>Il costo del processo di upgrade degli impianti, affidato alla ditta Systea, è complessivamente di 190mila euro.  Le sonde saranno in grado di interrompere l’erogazione  nel caso  in cui si rilevassero minime anomalie nell'acqua prima dell'immissione in rete.<span style="font-size: 12.16px;"> </sp"n></p> <p>Il potenziamento delle sonde si lega a una serie di altre azioni che Ruzzo Reti - in attesa che le soluzioni strutturali per la salvaguardia dell’acquifero consentano di garantire la qualità delle acque a prescindere dai controlli attuabili - sta portando avanti insieme a tutti gli altri enti coinvoti (tra questi l’Istituto Superiore di Sanità, la Regione Abruzzo, la Asl di Teramo, l’Arta). Lo scopo è garantire, in anticipo rispetto alle scadenze di legge fissate tra cinque anni, l’attuazione del Piano di Sicurezza delle Acque previsto dalla recente normativa comunitaria. Il sistema acquifero del Gran Sasso, in tale contesto e per i noti problemi, è oggetto della massima attenzione. Basti pensare che, negli ultimi sei mesi, l’Arta ha effettuato circa quattromila controlli (più di venti al giorno) sull’acqua del Gran Sasso. Senza contare le verifiche, anch’esse giornaliere, effettuate in autocontrollo dall’acquedotto.<span style="font-size: 12.16px;" /> </span></p> "<p>Il sistema che Ruzzo Reti sta implementando alzerà ancora di più il livello di accuratezza e presidio. Oltre alle nuove sonde interne alla montagna, più a valle (nella sede di Casale San Nicola) due nuovi strumenti garantiranno la puntuale e costante sorveglianza della qualità delle acque: uno è il gascromatografo di massa, acquistato nei mesi scorsi dalla ditta statunitense Agilent a un costo di 120mila euro, e già installato (ed in fase di settaggio) per verificare l’eventuale presenza di sostanze anomale nell’acqua proveniente del Gran Sasso; l’altro è il biomonitoraggio basato sul comportamento in presenza di sostanze inquinanti di organismi-sentinella quali i crostacei, un sistema di controllo già sperimentato in passato in collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise “G. Caporale” e adesso in attesa di essere rivisitato. I tecnici dell’IZS si occuperanno peraltro anche del funzionamento e della gestione del gascromatografo di massa in  virtù di una convenzione che stabilisce una serie di sinergie tra l’Acquedotto e l’ente sanitario per i progetti sulla qualità dell’acqua.<span style="font-size: 12.16px;"> </span></p> <p>Ruzzo Reti pr"senterà nel dettaglio il nuovo sistema di controlli appena tutti gli strumenti saranno funzionanti a pieno regime.

 

Teramo, 23 febbraio 2018

ASPETTANDO IL BURIAN: NOTA DELLA PROVINCIA SUL PIANO INTERVENTI

Per l'annunciato maltempo la Provincia e la Prefettura hanno attivato i presidi di monitoraggio e intervento. Di seguito la nota della Provincia dove è stata aperta la sala operativa

La circolazione di oggi è stata regolare. Interventi sulla 365 e sulla 19 per smottamenti sulle strade 

Teramo 24 febbraio 2018. Aperta la sala operativa della Provincia, attraverso la quale vengono coordinati i mezzi propri e quelli delle ditte private, tutti dotati di GPS. La sala si raccorda con il COV della Prefettura dove siedono i tecnici dell'ente. 

La circolazione sulle strade provinciali è statan generalmente regolare, in alcuni tratti, a causa della pioggia, si sono verificati piccoli smottamenti. In particolare ci sono stati interventi sulla 365, fra Bisenti e San Nicola, e sulla provinciale 19 a Miano (vedi foto) per rimuovere fango e massi. 

Si ricorda che per la segnalazione di emergenze sulle strade provinciali è possibile usare i profili socialhttps://www.facebook.com/provinciateramo/ e https://twitter.com/ProvinciaTeramo che vengono continuamente monitorati. Disponibile anche il numero verde 800017069. 

E' possibile consultare il Piano neve al seguente link

https://www.yumpu.com/it/embed/view/Z9gKUIqsluLmXcQY 

Per rimanere aggiornati sulle condizioni meteo ci si può iscrivere all'allert della Protezione Civile regionale

http://allarmeteo.regione.abruzzo.it/ 

Si ricorda, infine,  l’obbligo di catene a bordo (montate dove necessario) o di pneumatici invernali sulle provinciali elencate nell'ordinanza

http://www.provte.cloud/41x74

 

 

 

ATTI VANDALICI NAZI-FASCISTI A ISOLA DEL GS NELLA GIORNATA DELLA MEMORIA

Leggi tutto...

Montorio al V. : riconsegnate 76 tessere al PD

Leggi tutto...

LA GRANDE BRUTTEZZA: IL TEATRO CONTESO NELLA CAPITALE DELLA CULTURA 2020

 

Leggi tutto...


ECS Editori Srl - Teramo - tel:+39 345 253 8211 | Copyright © 2018 Primapaginaweb.it - Vietata la riproduzione anche parziale.
Suppl. al periodico PrimaPagina, reg. Trib 605 - 14/07/2009 Iscr. ROC 20081, non soggetto ad aggiornamento quotidiano - P.I. 01773150675

Webmail | Privacy Policy | Mappa del sito

Webmaster: Pikit di Remo Leonzi