“ SETTEMBRE ANDIAMO E’ TEMPO DI MIGRARE ” questo l'incipit di GIOVANNI PASCOLI. Sfugge all'Assessore di ALBA ADRIATICA - DOTT.SSA FORACAPPA

Dopo essere stati già penalizzati nel dover annullare il Mercatino in via Toscana che si doveva svolgere il 19 giugno 2017 in quanto tutte le ns. PEC inviate all’Assessore Dott.ssa Foracappa non hanno avuto risposta; oggi venerdì 23 giugno, la stessa si è ricordata di leggere la ns. richiesta di assegnarci una nuova data e subito ci ha accontentati chiedendoci di scegliere una data tra il 4 al 10 settembre 2017 quando la stagione estiva sarà già finita.

Ci chiediamo come mai alle altre associazioni ha assegnato una data nel mese di Giugno una nel Luglio e l’altra nel Mese di Agosto 2017. Come mai questo disparità di trattamento? Ricordiamo all’Assessore che la ns. domanda fu inoltrata nel mese di Ottobre 2016 e che successivamente abbiamo inoltrato numerosi solleciti i quali non hanno avuto risposta alcuna.

Ricordiamo all’Assessore Foracappa che la legge Regionale n° 30 del 30 agosto 2016 prevede che prima di decidere il calendario delle manifestazioni estive doveva convocare le Associazioni più rappresentative a livello nazionale e la CONFARTIGIANATO è la prima in assoluto quindi un minimo di rispetto lo rivendichiamo. Non sappiamo quali siano stati i motivi che hanno portato al non effettuare una equa ripartizione delle date dei mercatini e quindi pubblicamente ne chiediamo le dovute spiegazioni.

Non è possibile che una amministratrice faccia due pesi e due misure, assegnando 3 mercatini ad una Associazione e solo uno, guarda caso a giugno ed ora a settembre, alla nostra Associazione.

Forse l’Assessore Foracappa non ha compreso che una Amministratrice non può fare favoritismi a danno degli altri quindi saremo costretti a far intervenire ancora una volta la Procura di Teramo per il trattamento subito, come fummo già costretti a farlo l’anno passato nel quale non si degnò di darci neanche una data per lo svolgimento della nostra MOSTRA MERCATO DELL’ARTIGIANATO.

L’Assessore Foracappa dimentica che una delle principali entrate del comune di Alba Adriatica sono le imprese presenti sul territorio e la maggior parte di esse sono artigiane. Solo in queste occasioni le stesse hanno la possibilità di farsi conoscere ai turisti Italiani ed a quelli di tutto il mondo e lei ci riserva solo pochissime date penalizzando i commercianti del posto che ogni giorno sono presenti nella loro bottega o attività commerciale e gli operatori ambulanti della provincia di Teramo che solo nel periodo estivo possono sperare di incassare qualche euro dai turisti presenti.