Campli Basket, Sei Stupenda… 6^ vittoria consecutiva

Parafrasando Vasco Rossi al PalaBorgognoni si è sentito riecheggiare: “Ci vuole sempre vicino un bicchiere. Ed ora che oramai non tremo. Nemmeno

per amore, sì. Ci vuole quello che io non ho. Ci vuole pelo sullo stomaco.”

Effettivamente è un bel momento d’oro per i farnesi che colgono la sesta vittoria consecutiva in campionato (si deve ancora recuperare il match contro Senigallia). Sembra proprio la truppa di Capitan Petrucci abbia un “bel pelo sullo stomaco” imponendo ancora la propria legge a casa propria contro Taranto dell’ex coach Giovanni Putignano e del totem nazionale Chiagic.

Sul parquet di casa è andata una scena una partita maschia senza esclusioni di colpi giocati e una grossa dose di sportellate sotto canestro.

Pronti partenza e via la banda bianco/rossa cerca di imporre il proprio gioco ma, come si vede Putignano l’ha preparata bene la difesa e nei primi minuti il gioco non decolla. Poi i ragazzi di Millina trovano continuità nella circolazione di palla e arrivano i canestri e che canestri! A 5 minuti dalla fine del primo quarto il tabellone recita 8-4 per i padroni di casa. Bottioni sale in cattedra e Simone Gatti entrato a più di metà quarto imprimo la prima accelerata al match. Il quarto si chiude sul 21-6 per i padroni di casa.

Secondo quarto che inizia sulla scia della fine del primo quarto. Assistiamo a una difesa arcinia dei padroni di casa un Serafini superlativo, che nonostante la diversa stazza e i centimentri e gli anni di esperienza contiene Roberto Chiagic sui cambi come fosse un pari ruolo. Aggiungiamoci che la prima linea di passaggio per Taranto vienie ostacolata in qualsiasi modo da Duranti, e con maggiore propensione al canestro di Serroni e Gatti la Globo Infoservice Campli sembra cominciare a prendere il controllo totale dell’incontro. Anche se a tre minuti dalla fine, fase molto aspra di gioco gli arbitri decidono di assegnare 3 tecnici consecutivi a sfavore dei bianco/rossi uno a Duranti uno alla panchina per proteste che momentaneamente mantengono Taranto a contatto con Chiagic e Procacci.

Il tempo va alla conclusione per l’intervallo lungo con il punteggio di 30-16 per camplesi.

Inizia la seconda fase del match, usciti dagli spogliatoi i farnesi sembrano più conviti dei propri mezzi e fanno sentire a Taranto insieme al pubblico amico come sia difficile vincere nella roccaforte del PalaBorgognoni. Gatti sembra un cecchino infallibile, e in difesa stampa verso il pubblico una velleitaria penetrazione di Procacci facendo capire che l’area pitturata è casa sua. Serroni trova continuità a canestro e con Bottioni sembrano due mastini davanti al canestro che smorzano sul nascere ogni gioco pugliese. Norbedo che da qualche minuto di fiato al play piacentino in un paio di volte trova due accelerazioni e trova il canestro per mantenere alto il gap partita, ai cinque minuti dal fine tempo il punteggio è di 46-23. I farnesi sono più concreti nelle due fasi di gioco e chiudono il tempo sul 59-29.

Adesso si sembra che la partita non abbia più nulla da dire, nell’ultimo quarto con la Pu.Ma Trading che non riesce a trovare continuità in attacco a parte le folate su contropiede di Fioravanti non trovano un gioco efficace in attacco. Capitan Petrucci accende la lampadine e rifila un parziale di 8-0 ai roso/blu. A metà quarto decisivo siamo sul 68-38 per i padroni casa. Salafia fa il suo sotto canestro e Taranto non vede più il canestro. Ultimi minuti di agonismo c’è gloria anche per il giovane Scortica che va a refererto. La sirena suona e il pubblico intona “Sono stato io l’ingrato, Gesù mio perdon pietà…”. Il punteggio alla fine dice 83-45, farnesi mettono la sesta, onore a Taranto e ai sui tifosi che in un piccolo gruppo si sono fatti mezzo stivale per la loro squadra e hanno intonato cori fino al quarantesimo.

 

Tabellino:

Globo Infoservice Campli - Pu.Ma. Trading Basket Taranto 83-45 (21-6, 9-10, 29-13, 24-16)

Globo Infoservice Campli: Riccardo Bottioni 17 (4/6, 0/1), David Petrucci 15 (1/4, 3/7), Simone Gatti 15 (2/3, 3/5), Lucio Salafia 10 (5/5, 0/0), Antonio Serroni 8 (1/4, 1/4), Matteo Norbedo 7 (2/2, 1/1), Bruno Duranti 5 (2/5, 0/2), Alberto Serafini 4 (1/4, 0/0), Giacomo Scortica 2 (0/0, 0/0), Ponziani Riziero 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 23 / 32 - Rimbalzi: 33 7 + 26 (Lucio Salafia 10) - Assist: 16 (Riccardo Bottioni 4)

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Roberto Chiacig 13 (6/10, 0/1), Alessandro Azzaro 11 (3/11, 1/3), Matteo Fioravanti 9 (4/8, 0/4), Alessandro Procacci 8 (2/3, 0/5), Luigi Veccari 2 (1/2, 0/0), Fabio Caldarola 2 (1/3, 0/0), Tommaso Sacchetti 0 (0/1, 0/4), Matteo Di salvatore 0 (0/2, 0/0), Emanuel Enihe 0 (0/0, 0/0), Christian Pancallo 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 15 - Rimbalzi: 24 8 + 16 (Roberto Chiacig 9) - Assist: 1 (Tommaso Sacchetti 1)

Ufficio Stampa Campli Basket 1957