Luca Rastelli - QUANDO I "BOMBARDAMENTI" FANNO BENE

lucarastelliPrimaPagina edizione Ottobre, 2011 n. 18

 di Dott. Luca Rastelli - Chirurgo, Specialista in Urologia

QUANDO I "BOMBARDAMENTI"  FANNO BENE

Assistiamo da anni ai bombardamenti iNtelligenti per liberare popoli oppressi ed esportare la democrazia ma sappiamo bene che spesso esportiamo dolore e sofferenza per puri interessi economici. Per fortuna la ricerca tecnologica ci ha messo a disposizione altre forme di "bombardamenti intelligenti" in grado di risolvere realmente i problemi di molte persone. Mi riferisco alla Litotrissia

Extracorporea a Onde d'urto (ESWL) comunemente chiamata "bombardamento dei calcoli". L'ESWL è una tecnica di frantumazione dei calcoli urinari che utilizza un tipo di onde "acustiche" prodotte da un apparecchio chiamato litotritore e sviluppata inizialmente dalla "Daimler-Dornier" dopo aver scoperto casualmente, come quasi sempre avviene nella ricerca scientifica, la causa dei danni che si creavano nei velivoli supersonici. Attualmente disponiamo di apparecchi molto evoluti dotati di sofi sticati sistemi di puntamento in grado di localizzare e trattare calcoli in ogni sede. Purtroppo tra gli aspetti negativi di tale metodica oltre alle complicanze (ematoma 0,5-2%) c'e la mancata frantumazione e soprattutto l'impossibilita' di trattare calcoli di dimensioni maggiori di due centimetri questo perché sarebbero necessari molti trattamenti e l'espulsione di numerosi frammenti risulterebbe estremamente problematica. Tra le multiple cause della calcolosi urinaria la stagione estiva particolarmente calda e l'alimentazione "abruzzese" ricca in proteine e purine (dal cui metabolismo deriva l'acido urico) svolgono un ruolo importante causando un picco d'incidenza nei mesi autunnali. Inoltre i calcoli urinari possono avere diversa composizione e quindi diversa durezza e resistenza al bombardamento" come quelli di ossalato di calcio monoidrato, di cistina o di fosfato di calcio diidrato i quali sono i più diffi cili da trattare e spesso causa d'insuccesso. Anche la sede (caliceale o ureterale) ha un ruolo determinante sull'esito orientando la scelta terapeutica verso altre metodiche. Per fortuna nei casi ove non risulti indicato o fallisca il "bombardamento" possiamo continuare a combattere con altre armi intelligenti e mini invasive come l'endoscopia sia retrograda ossia utilizzando strumenti endoscopici rigidi e fl essibili introdotti per via naturale o nella calcolosi maggiore di due centimetri o minore, ma resistente all'ESWL, con tecnica percutanea ossia praticando un accesso di appena un centimetro al fianco attraverso il quale introduciamo un sottile strumento endoscopico che ci permette di frantumare estrarre\aspirare il calcolo sotto visione diretta. Vengono in entrambi i casi utilizzate armi intelligenti e raffi nate come laser ad Holmium-YAG, sonde balistiche e ad ultrasuoni e tutto sotto controllo visivo attraverso strumenti dotati di telecamere miniaturizzate ad alta defi nizione. Queste nuove armi ci consentono di non usare più il bisturi riducendo, quindi, realmente il dolore ed i tempi di recupero con un rapido ritorno alle normali attività quotidiane. Ovviamente prevenire è meglio che curare quindi se non volete essere "bombardati" o perforati da " armi intelligenti" abbondante idratazione soprattutto nei mesi caldi ed evitare di eccedere con l'alimentazione ricca di proteine e purine, quindi arrosticini, mazzarelle, porcini, crostacei.