Vittoria Dragani - RADIOFREQUENZA NON ABLATIVA

vittoria_draganiPrimaPagina edizione Giugno, 2012 n. 26

di dr.ssa Vittoria Dragani Specialista in Igiene e Medicina Preventiva

RADIOFREQUENZA NON ABLATIVA

La radiofrequenza non ablativa è una tecnica di rimodellamento del tessuto cutaneo e sottocutaneo,  conferisce levigatezza e turgore alla cute riducendo in maniera effi  cace la lassità cutanea. Il trattamento non è invasivo, si effettua in ambulatorio, non è doloroso e non richiede né anestesia né medicazioni. Il dispositivo TEKNOFREQUENCY RINNOVA TS WALLY EXPORT TOUCHSCREEN Viso Corpo

sfrutta l’energia elettromagnetica che produce un aumento di temperatura a livello del derma che induce un immediato ringiovanimento cutaneo visibile già dalle prime applicazioni. La temperatura di circa 40° che si raggiunge nel derma profondo, crea una denaturazione dei legami delle fi  bre di collagene con conseguente accorciamento delle fibre stesse. Ne consegue un aumento di consistenza del derma e un effetto tensorio molto visibile. L’azione è duplice in quanto a questo effetto lifting immediato si aggiunge  un effetto a lungo termine, quello della produzione di nuovo collagene. Un ulteriore effetto benefi  co del calore sui tessuti è l’aumento del microcircolo sanguigno con effetto drenante e favorente il metabolismo cellulare (thermoterapy). La ricostruzione del derma e dell’ipoderma avverrà pertanto nei tempi  fi  siologici e naturali in relazione ad alcune variabili quali: età del paziente, lassità del tessuto ed abitudini di vita. Studi scientifi  ci  hanno dimostrato che non ci sono effetti sulla melanina; questo rende la metodica sicura in tutti i  fototipi e pertanto può essere effettuata in ogni periodo dell’anno. I trattamenti con radiofrequenza possono essere effettuati sia sul viso e collo che sul rilassamento della braccia e dell’interno cosce, dell’addome, nel trattamento dell’invecchiamento delle mani. La metodica può essere utilizzata in abbinamento ai trattamenti  con Osmosi ultrasonica Inversa utilizzata per la riduzione delle adiposità localizzate. La visita medica preliminare permette di valutare le indicazioni al trattamento e gli eventuali criteri di esclusione. Al termine dell’applicazione non sono stati osservati effetti indesiderati. Il lieve rossore che si evidenzia  si attenua comunque in poche ore dopo applicazione di una emulsione lenitiva. Il protocollo di trattamento prevede da un minimo di 8 ad un massimo di 20 sedute a seconda delle aree da trattare. Il tempo medio di applicazione è di 45 minuti circa.