GENIO E CUORE - Pensare Fare e Condividere per superare i disagi

L'insieme delle caratteristiche socio-culturali, architettoniche, di linguaggio, di abitudini che caratterizzano un luogo o

un ambiente sono definite in latino Genius Loci (il genio del luogo).

E Genius Loci è il nome dell’associazione nata con l’obiettivo di ideare, progettare e realizzare iniziative che abbiano come fine ultimo quello di migliorare la qualità della vita,  in modo particolare di tutte quelle persone che hanno difficoltà sociali, culturali e sanitarie. La presidente, dott.ssa Maura Ianni Psicologa e  Psicoterapeuta, ne illustra i princìpi e i progetti: “ La mia professione mi “impone” di occuparmi del disagio psichico e sociale non solo attraverso le mie competenze ma anche con il cuore. Attraverso l’associazione cerchiamo di mettere al servizio di chi ne ha bisogno il nostro tempo, le nostre competenze e il nostro buon cuore.  I progetti che stiamo portando avanti sono diversi.

A cominciare da  LiberaMente: libro che lasci, libro che prendi, mettiamo dei libri - che generosamente ci vengono donati-nei bar che spesso sono luogo di abuso di gioco da macchinette e di consumo di alcool. Il libro rappresenta la nota stonata che permette di riflettere, di sognare, di crescere. Responsabile del progetto LiberaMente è l’infaticabile Francesca Sfrattoni.

Altro progetto è lo sportello gratuito per i comuni della valle siciliana e comuni limitrofi. Una psicologa (Dott.ssa Eleonora Di Sabatino), una ostetrica (Dottoressa Martina Bonfini), un esperta di problematiche scolastiche (Dottoressa Federica Di Gennaro) e un avvocato (Avv. Luca Berardinelli) risponderanno gratuitamente alle domande di aiuto e informazione delle persone.

Inoltre un Concorso fotografico “Io e il mio rifiuto”, in cui verranno scelte le 12 foto più belle che andranno a formare un calendario dell’anno 2016. I proventi li utilizzeremo per realizzare iniziative sul riciclaggio.

Stiamo anche organizzando con il Comune di Colledara unincontro sul tema Unione Europea e Lavoro.

Il 24 Ottobre con la compagnia teatrale Il Carrozzone stiamo organizzando una serata teatrale “Un Isola di risate”, i cui proventi  saranno utilizzati per acquistare qualcosa di utile per il reparto di Oncologia di Teramo.

Stiamo portando avanti una ricerca sul tema Comunicazione Medico oncologo paziente e  per il 21 novembre un Convegno con i Padri Passionisti di San Gabriele per presentare il progetto Il Cammino dei Santi del Gran Sasso.

Infine, ma solo per il momento, realizzeremo con le scuole il progetto “Io non rifiuto il mio rifiuto” di cui è responsabile Lorella Di Giuseppe. La nostra mission è : Pensare, Fare, Condividere: Nessuno Escluso”.

 

Per garantire condivisione, scambio, servizi, ricerca e informazione ha scelto uno staff diversificato e con disparate competenze, come vi siete trovati e chi sono i membri della squadra?

I soci fondatori sono Eleonora Di Sabatino, Martina Bonfini, Bruno Pagliarani, Luca Berardinelli, Matteo Di Francesco, Federica Di Gennaro e tanti altri ancora sono i soci operativi e indispensabili che vorrei nominare ma l’elenco sarebbe troppo lungo.  Tante sono le persone che con le proprie competenze ma soprattutto con il cuore stanno contribuendo a dare vita alla nostra Associazione. Ci siamo trovati come l’ape trova il fiore, come il cane riconosce chi ama gli animali, come i bambini si buttano sulla cioccolata. Insomma ci siamo trovati più con il cuore che con la mente, più con l’istinto che con la razionalità. Siamo un gruppo emotivo, sensibile, passionale e creativo,  ma soprattutto siamo un gruppo di persone che condividono l’amore per la vita.

Qual è il vostro messaggio?

Vorremmo far capire che la nostra associazione è aperta a tutti e che creare una rete tra le associazioni potenzia le risorse. Ognuno di noi può vivere una vita migliore se dona un po’ del proprio tempo, delle proprie capacità, del proprio cuore agli altri.

 

PrimaPaginaWeb.it - edizione OTT 2015 - di Lisa Di Giovanni