AIMPA vs CONFCOMMERCIO

aimpa 

 

 

AIMPA - CONFCOMMERCIO:

IMPRENDITORIE A CONFRONTO

 il mondo imprenditoriale teramano si incontra per trovare nuovi modi di fare o continuare a fare impresa. Così Il Consiglio direttivo di AIMPA del 26 agosto scorso, si è tenuto, nella

sede di ConfCommercio, Teramo. Il presidente Antonio Persano e i consiglieri Luciano Antenucci, Lorenzo Di Franco, Ennio Firmini, Mimmo Di Matteo, Berardo Pompetti, Mirco Marini, Gianfranco Puca, Daniele Cianci e Enrico Santarelli hanno incontrato il Cavalier Giandomenico Di Sante, che ha fatto gli onori di casa.

Nel progetto di AIMPA, quello di sviluppare un costruttivo e positivo dibattito da cui possano uscire idee e strategie utili allo sviluppo dell’economia locale. Secondo Persano infatti, le imprese di nuova generazione , che pure ci sono e si muovono con grande energia, in questo momento hanno tuttavia bisogno di essere organizzate e indirizzate in modo costruttivo, e magari guardando alle prospettive di mercati e territori più ampi. “In questo, il Cavalier Di Sante, - ha dichiarato Persano - incarna un’esperienza che non può non rappresentare un modello di grande richiamo per il mondo imprenditoriale. Perché interpreta da tanti anni quel progetto di sviluppo nell’unione, di due realtà economiche territoriali, quali l’Abruzzo e Le Marche. Il presidente Di Sante – ha aggiunto Persano - è stato un precursore nella visione di questa unione fra regioni, di cui conosce perfettamente entità e tipologie imprenditoriali”. Nella sua risposta il presidente Di Sante ha sottolineato quanto sia “necessario prendere dal passato ciò che di buono è stato fatto, evitare le cose sbagliate e valutare compiutamente quello che sta succedendo”. Il quadro generale, sicuramente non facile, offre tuttavia nuove opportunità e nuovi spazi, anche se da gestire con metodi diversi da ieri e il processo di rinnovamento che coinvolge ormai tutte le imprese non può prescindere dalla cooperazione, dalla collaborazione, insomma dalla “rete” che le imprese devono sviluppare uscendo “dall’orticello” personale, liberandosi di falsi miti. “Le reti di imprese - ha concluso il presidente Di Sante - sono il futuro delle piccole aziende, ma solo a condizione di abbandonare gli schemi del passato, gli ambiti ristretti e aprendo le porte al <nuovo mondo> che si prepara”. Quindi l’incontro tra le due associazioni rappresenta il primo passo di una serie di iniziative che l’AIMPA promuove per favorire occasioni di confronto e progettazione di azioni condivise. Iniziative volte a favorire la crescita personale e culturale delle imprese rappresentate, allo scopo di abbattere quante più barriere possibile.