I CICLIDI AFRICANI “MBUNA”

Continua il nostro viaggio tra i pesci da acquario

Tra i più originali pesci da acquario, ci sono i “mbuna” o ciclidi africani. Per questi graziosi pesci la vasca deve avere una portata minima di 300LT e lunga frontalmente 120 cm, . in modo tale da poter allevare più specie di varie colorazioni. Come arredamento di fondo è consigliabile una sabbia di grana piuttosto grossa perchè questi pesci sono anche degli ottimi scavatori.
Sopra tale substrato ricreiamo una barriera rocciosa ricca di anfratti che verranno utilizzati come tane. Se si vogliono inserire delle piante è possibile mettere della anubias, le uniche piante che non verranno mangiate.
L'illuminazione deve essere molto buona, possibilmente lampade T5, per un buon sviluppo di alghe, molto apprezzate come cibo.
I valori dell'acqua devono essere i seguenti: temperature 25/28°c, PH 8, durezza 8/10°, nitrati non oltre i 10/15 mg, ossigeno in soluzione prossimo alla saturazione (per l'occorrenza è utile un buon aeratore con almeno 2
pietre porose). Per quanto riguarda il filtraggio deve essere molto veloce con pompa di ricircolo con una portata minima di 1500lt.ora,materiale filtrante composto da lana di perlon, cilindretti in ceramica ad elevata porosità, carbone attivo e zeolite.
La loro alimentazione dovrà essere la più varia possibile alternando mangime apposito per ciclidi ( granulare o sticks), alga spirulina, alga in fogli, chironomus, tubiflex ed artemia salina.
La riproduzione di questi meravigliosi pesci è molto interessante, visto che tutti i ciclidi MBUNA sono incubatori orali ( le uova vengono raccolte in bocca, dalla femmina, man mano che vengono deposte e fecondate, e dove rimarranno finchè non si saranno schiuse e gli avannotti non avranno riassorbito il sacco vitellino; ma una volta fuori dalla bocca della madre verranno sempre accuditi e protetti amorevolmente fino al completo svezzamento.

PrimaPagina edizione Luglio 2014 - di Maurizio Orsini