Sport

CAMPIONATI NAZIONALI DI KICK BOXING I.K.T....

Domenica 22 Aprile si sono disputati a Roma presso il Palasport di Tolfa i CAMPIONATI NAZIONALI DI KICK BOXING I.K.T.A. Il Club Interamnia di Teramo ha anche questa volta i suoi...

Leggi tutto »

Gusto

POLPETTE DI PESCE x 4 Persone - 20 min...

1) Bagnate del PANCARRE' con il latte. Tritate cipolla e MERLUZZO scongelato in un robot, poi mescolate al pancarrè strizzato. Aggiustate di sale e...

Leggi tutto »

Cronaca

TERAMO-OSPEDALE: IN ASCENSORE SOLO CON TEL...

All'ospedale di Teramo la singolare avventura degli utenti con gli ascensori. Chiunque si trovi a dover fruire dell'ospedale di Teramo dovrà accertarsi di avere sempre...

Leggi tutto »

Vita Sociale

PREVENIRE LA CRIMINALITA' IN BANCA: ...

Sottoscritto in Prefettura,il 3 maggio scorso,  il nuovo Protocollo d’Intesa per la prevenzione della criminalità in banca. Incrementate le misure di sicurezza passiva presso gli...

Leggi tutto »

Curiosità

Sulle ali del futuro i bambini imparano ...

Arriva a Teramo l’iniziativa per avvicinare le nuove generazioni agli animali e ai loro ambienti.  Si chiama ‘Le ali del futuro’ ed è l’iniziativa in...

Leggi tutto »

Salute e Benessere

Ospedale Atri:sarà rinnovato Endocrinologi...

Al via ai lavori di ristrutturazione, all’interno dell’Ospedale di Atri, per realizzare la nuova U.O.C. di Endocrinologia, diretta dal Dr. Bruno...

Leggi tutto »

Editoriale

edizione APRILE 2014 - LAVORI DI PRIMAVERA

italiaredazNel risveglio della politica, in un sussulto di ritrovata energia, quella locale scopre la voglia di "fare". Da destra a sinistra, tutti pronti a sciorinare buoni propositi per "l'anno che verrà" . Come in ogni periodo pre-elettorale che si rispetti, asfalti, ponticelli, staccionate, potature e banchetti scolastici (ma solo per pochi fortunati) trovano finalmente posto nei magri bilanci comunali dopo aver atteso per anni in coda alle priorità.

E con il "vestito nuovo", o semplicemente riadattato, i politici vanno a caccia dell'elettore, sfiduciato, disilluso, rassegnato all'ennesima girandola di promesse che ognuno di loro ci farà. Sui muri della città giganteggiano già sorrisi smaglianti, braccia tese, amichevoli strette di mano, e sguardi evocanti arringhe grintose a nostro uso e consumo. Questa campagna elettorale sta mostrando, tragicamente e grottescamente lo stato di povertà di idee e di contenuti che ha caratterizzato anche la vita cittadina degli ultimi anni. Nessun progetto, nessuna visione, nessun futuro. L'appiattimento di una politica che "sta", in attesa di un segno, un'indicazione e un nuovo leader dietro il quale accodarsi. Ma c'è qualcuno che parli del rilancio del ruolo di Teramo capoluogo? E dei quartieri? Che potrebbero rappresentare nuove opportunità di commercio e artigianato? A come collegare meglio o più efficientemente periferie e centro? E poi la cultura, il recupero dei siti degradati, insomma la città in cui vorremmo vivere (bene), cosa dovrebbe avere? E i teramani? I più ottimisti sperano in futuri concreti progetti che non si rivelino illusionismi di facciata. Tra i pessimisti, chi ha voglia di fare se ne va o medita di emigrare, mentre gli altri fanno "le vasche", si lamentano di tutto e poi andranno a mettere la "x" sulla foto dell'amico di sempre.

PrimaPagina edizione Aprile 2014- dir Mira Carpineta

LO SPETTACOLO... continua

"Show must go on” cantava Freddy Mercury nell’annunciare al mondo la sua fatale battaglia contro il male che lo avrebbe consumato.


Lo spettacolo continua. Malgrado tutto quello che accade e che ci “consuma”. Lo conferma la politica, impegnata nella corsa ai seggi, dall’Europa all’ultimo scranno comunale disponibile. Sono quattrocentosettantotto i candidati che si contenderanno, fino all’ultimo voto, i favori dei teramani. 7 candidati sindaci e decine di liste.

Praticamente c’è un candidato in ogni famiglia o quasi. E tutti in tournèe, a stringere mani e sciorinare risultati (per chi punta al bis) o proclami. Muri tappezzati dai canonici manifesti e buche della posta invase da “santini”. Cosa c’è di nuovo in questa campagna elettorale? A prima vista niente, se non fosse che a guardarli, ammiccare dai muri, salta all’occhio un
particolare curioso: le foto sono tutte uguali, uomini o donne, tutti nella stessa posa, sguardi nella stessa direzione, identiche espressioni. Una campagna uniforme e trasversale, il cui autore sembra essere lo stesso per tutti. Una comunicazione firmata dalla stessa “griffe” che ne garantisce lo stile, ma non può garantire a tutti lo stesso risultato. Quello lo faranno gli elettori che si troveranno a scegliere, si, ma in base a cosa? Al colore più trendy? Al taglio più attuale? Perché di programmi…neanche l’ombra.

edizione Maggio 2014 - editoriale Dir. Mira Carpineta

VINCITORI & PERDENTI

Leggi tutto...

RIAPRIAMO IL CANTIERE EUROPA...

Le proposte e le azioni del Radicale Paolo Forlì per una vera Unione Europea   Il 12 Aprile a San Benedetto del Tronto si è...

Leggi tutto »

CORONA: IL GUADO DI CARAPOLLO E LA CAMPAGN...

Lista Civica “OLTRE”: “chi per anni è stato silente in Consiglio sul problema del guado di Carapollo, stranamente se ne ricorda...

Leggi tutto »

PROEL SPA: SUONI E LUCI DEL FUTURO...

La sfida di un’azienda che non insegue il successo, lo crea. Venerdì 6 aprile 2018, alle ore 12,30 presso la sede di...

Leggi tutto »

Pubblicità commerciale

LE RUBRICHE