Sport

CAMPIONATI NAZIONALI DI KICK BOXING I.K.T....

Domenica 22 Aprile si sono disputati a Roma presso il Palasport di Tolfa i CAMPIONATI NAZIONALI DI KICK BOXING I.K.T.A. Il Club Interamnia di Teramo ha anche questa volta i suoi...

Leggi tutto »

Gusto

POLPETTE DI PESCE x 4 Persone - 20 min...

1) Bagnate del PANCARRE' con il latte. Tritate cipolla e MERLUZZO scongelato in un robot, poi mescolate al pancarrè strizzato. Aggiustate di sale e...

Leggi tutto »

Cronaca

TERAMO-OSPEDALE: IN ASCENSORE SOLO CON TEL...

All'ospedale di Teramo la singolare avventura degli utenti con gli ascensori. Chiunque si trovi a dover fruire dell'ospedale di Teramo dovrà accertarsi di avere sempre...

Leggi tutto »

Vita Sociale

PREVENIRE LA CRIMINALITA' IN BANCA: ...

Sottoscritto in Prefettura,il 3 maggio scorso,  il nuovo Protocollo d’Intesa per la prevenzione della criminalità in banca. Incrementate le misure di sicurezza passiva presso gli...

Leggi tutto »

Curiosità

Sulle ali del futuro i bambini imparano ...

Arriva a Teramo l’iniziativa per avvicinare le nuove generazioni agli animali e ai loro ambienti.  Si chiama ‘Le ali del futuro’ ed è l’iniziativa in...

Leggi tutto »

Salute e Benessere

Ospedale Atri:sarà rinnovato Endocrinologi...

Al via ai lavori di ristrutturazione, all’interno dell’Ospedale di Atri, per realizzare la nuova U.O.C. di Endocrinologia, diretta dal Dr. Bruno...

Leggi tutto »

Sport

GIOCHI DEL MEDITERRANEO - Europa Asia Africa

GIOCHI DEL MEDITERRANEO - Europa Asia AfricaGIOCHI DEL MEDITERRANEO 2009

Albania, Algeria, Andorra, Bosnia, Cipro, Croazia, Egitto, Francia, Grecia, Italia, Libano, Libia Malta, Marocco, Monaco, Montenegro, San Marino, Serbia, Siria, Slovenia, Spagna, Tunisia e Turchia.
Queste le nazioni partecipanti ai Giochi del Meditteraneo 2009. Sono i giochi della pace anche se c’è da registrare ancora, la pesante assenza di Israele dipesa non dalla scarsa attitudine alle varie discipline sportive degli atleti, ma dalla politica. La sedicesima edizione della manifestazione, inaugurata venerdì 26 giugno, in uno stadio Adriatico gremito, è quella della pace, quella che vuol mettere da parte il discorso politico e godersi fino in fondo il gusto della partecipazione, dello sport, del gioco , delle sconfitte, delle vittorie delle medaglie. Gli abruzzesi si meritano questo appuntamento di prestigio, abruzzesi segnati dal terremoto che ha colpito l’Aquila e tutto l’Abruzzo. Non sono mancati i vip all’inaugurazione, da Berlusconi a Schifani , non sono mancate neanche le Frecce Tricolori in una serata dedicata proprio alle popolazioni colpite dal sisma.
Non sono mancati, ovviamente, gli atleti che hanno sfilato salutando con gioia il pubblico presente. Il nostro portabandiera, Roberto Cammarelle, ha guidato la delegazione azzurra ed un pizzico di emozione ha invaso tutti i presenti. L’Italia è sempre l’Italia, l’azzurro è sempre l’azzurro, quello che affascina, che unisce quando c’è da lottare, sudare, per raggiungere il traguardo sportivo. Un appuntamento importante che fino al 5 Luglio prossimo vedrà gli atleti confrontarsi nelle varie discipline dall’Atletica Leggera, al Beach volley, calcio, Canoa, Canottaggio, Pallamano, Pallacanestro, Lotta , Judo e anche bocce. Insomma ci sono proprio tutte, anche quelle che non sono state mai inserite nel cartellone delle olimpiadi, dallo sci nautico, al golf.
La kermesse pescarese non ha i toni della grande festa, ma è riuscita ad unire, in un unico abbraccio, atleti di nazionalità diversa, atleti uniti nell’amore per lo sport. Sono quindi le Olimpiadi dell’Abruzzo, un Abruzzo che ha poca voglia di ridere, di scherzare, di giocare, ma che sta stringendo i denti e portando avanti la propria battaglia, quella della ricostruzione. Gli abruzzesi, però, sanno vivere l’evento dei Giochi con dignità e soprattutto con lo spirito giusto.

RAGAZZI IN VOLO

Ragazzi in voloC’è un momento in cui i ragazzi del basket in carrozzina sembra che preghino: è l’istante in cui tirano ed aspettano che la palla entri nel canestro. Lo sguardo mistico verso l’alto, la speranza della realizzazione. E’ un attimo di sospensione assoluta. Poi, se i punti arrivano si riprendono le posizioni di difesa, a zona o uomo che siano; se quella maledetta palla non entra, si va al rimbalzo.

Leggi tutto...

Lo scudetto e' di casa a Teramo

torball a TeramoTorball uguale Teramo. La nostra città si conferma ancora una volta la capitale italiana del Torball, disciplina sportiva riservata ai non vedenti. La squadra aprutina, infatti, ha conquistato, per il secondo anno consecutivo, il titolo di Campione d’Italia, al termine di una cavalcata trionfale, conclusasi nel weekend del 20 e 21 febbraio scorso a Verona. I biancorossi hanno infatti ottenuto 22 vittorie su altrettante partite di campionato, lasciando le briciole agli avversari e chiudendo la stagione con 66 punti, ben 20 in più della seconda classificata, il Trento. Un’affermazione, quella del Teramo Non Vedenti ASD (questo il nome completo del team), che rappresenta la ciliegina sulla torta di un’annata trionfale, iniziata con il successo nella Supercoppa Italiana, proseguita con la vittoria della Coppa Italia, conquistata a Trento il 6 febbraio, e conclusa degnamente con il bis tricolore. Trionfi che vanno ad arricchire un palmares invidiabile, visto che dal 2007 ad oggi la formazione teramana ha conquistato 2 scudetti, 3 coppe italia e 2 supercoppe italiane consecutive, dimostrandosi l’autentica dominatrice di questo sport, ancora poco conosciuto in città, ma che sta regalando, da qualche anno a questa parte, grandi soddisfazioni, nonostante le innegabili difficoltà che la società deve affrontare per far fronte a tutte le varie spese. Artefici di queste vittorie gli atleti Sandro Di Girolamo (bomber della squadra con le sue 112 reti messe a segno in campionato), Giovanni Ciprì, Daniele Principe e Leone Pantolfi, ed i tecnici Antonino Pavone (che è anche il presidente) e Antonio Di Giovine. Ai Campioni d’Italia i complimenti di tutta la redazione di “PrimaPagina”.

RIAPRIAMO IL CANTIERE EUROPA...

Le proposte e le azioni del Radicale Paolo Forlì per una vera Unione Europea   Il 12 Aprile a San Benedetto del Tronto si è...

Leggi tutto »

CORONA: IL GUADO DI CARAPOLLO E LA CAMPAGN...

Lista Civica “OLTRE”: “chi per anni è stato silente in Consiglio sul problema del guado di Carapollo, stranamente se ne ricorda...

Leggi tutto »

PROEL SPA: SUONI E LUCI DEL FUTURO...

La sfida di un’azienda che non insegue il successo, lo crea. Venerdì 6 aprile 2018, alle ore 12,30 presso la sede di...

Leggi tutto »

Pubblicità commerciale

LE RUBRICHE